Le piramidi di terra del Renon

Le piramidi di terra del Renon

Le piramidi di terra del Renon sono uno dei fenomeni naturali più conosciuti e visitati della zona sopra Bolzano. In realtà, le piramidi di terra sono un fenomeno piuttosto comune in tutto l’Alto Adige. Nella zona del Renon ed in particolare a Longomoso sono però piuttosto vasti e facilmente visibili.

Cosa sono e come si sono formate le piramidi di terra

In molte zone dell’Alto Adige il terreno è soggetto a dilavamento. In sostanza, quando piove, l’acqua che scende a valle, trascina con sé del terreno e i sassolini più piccoli che incontra nella sua via. Poiché il terreno di queste zone è estremamente irregolare può capitare che contenga anche dei massi piuttosto grossi. Quando il dilavamento incontra uno di questi massi tende ad erodere la terra tutt’intorno. In questo modo il terreno sottostante al masso non viene intaccato dal dilavamento e dopo molti secoli e molte piogge ci si trova nella situazione in cui il masso rimane in cima ad una vera e propria piramide di terra che sembra avere nel masso il suo cappello naturale. Naturalmente, prima o poi la situazione diviene instabile e il masso cade, ma nel frattempo, le piogge avranno esposto altri massi che avranno formato altre piramidi.

Come raggiungere le piramidi di terra del Renon

In bus

Per raggiungere le piramidi di terra di Longomoso (le più famose e semplici da raggiungere) si può procedere in due modi: o salire in autobus da Bolzano o prendere prima la funivia e poi il treno. Il primo metodo è sicuramente più semplice perché l’autobus parte direttamente davanti alla stazione di Bolzano e porta alle piramidi di terra, ma è un percorso estremamente tortuoso, per quanto l’autobus sia molto comodo. Ci sentiamo però di sconsigliarvi questo metodo.

In funivia + treno

Molto più spettacolare l’accoppiata funivia+treno. La stazione a valle della funivia è poco distante dalla stazione di Bolzano, mentre quella a monte è esattamente in corrispondenza con la stazione del treno a Soprabolzano. La salita in funivia è estremamente spettacolare e già durante la salita è possibile osservare il fenomeno delle piramidi di pietra. Il trenino porta poi in pochi minuti da Soprabolzano a Collalbo, stazione terminale della linea.

Il laghetto con le ninfee in centro a Longomoso
Il laghetto con le ninfee in centro a Longomoso

Da Collalbo attraverso la strada (con continue segnalazioni), passando dal piccolo borgo di Longomoso, porta in circa un chilometro e mezzo all’inizio del sentiero vero e proprio per le piramidi di terra. Il sentiero è molto ben tenuto e pianeggiante. Offre uno spettacolare panorama sulle piramidi di pietra e su tutta la valle. Il sentiero è ben attrezzato con aree di sosta nelle aree più panoramiche e si conclude tornando sulla strada principale dopo aver attraversato un piccolo ma suggestivo ponticello su uno dei tanti rii che segnano queste vallate.

Le piramidi di terra del Renon
Le piramidi di terra del Renon

Leggi anche: Fondo: su e giù per il canyon del Rio SassFondo: su e giù per il canyon del Rio Sass
Il Rio Sass è un torrente che nel corso dei millenni ha scavato un impressionante canyon nei pressi del paese di Fondo, in provincia di Trento…Il

Leggi anche: La cascata di Tret, un’escursione spettacolare, breve e molto faticosaLa cascata di Tret, un’escursione spettacolare, breve e molto faticosa
Nei pressi di Tret si trova la bellissima cascata del Novella che in questo punto compie un salto di oltre 100 metri, prima di scavare un canyon…Cascata

Acquista un articolo su amazon.it correlato alle piramidi di terra del Renon:

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.