Sebenico: la Cattedrale e la fortezza

Sebenico: la Cattedrale e la fortezza

A circa 80 km a nord di Spalato, sempre sulla costa, si trova la città di Sebenico. Sebenico (Šibenik in croato) ha la fortuna di avere ben due luoghi protetti dall’Unesco: la Cattedrale e la fortezza di San Nicolò. La Cattedrale venne inserita nella lista dell’Unesco nel 2000. Successivamente la fortezza venne aggiunta in quanto parte del luogo seriale “Opere di difesa veneziane tra XVI e XVII secolo” di cui fanno parte anche Bergamo, Palmanova, Cattaro e altre località.

La Cattedrale di Sebenico con la caratteristica cupola
La Cattedrale di Sebenico

La Cattedrale di Sebenico

La Cattedrale della città è ovviamente in pieno centro. Il modo più spettacolare di arrivare è percorrere il lungomare dal quale è possibile ammirare gran parte del fiordo in cui è posta Sebenico e successivamente salire la breve scalinata che porta alla chiesa.

La Cattedrale è posizionata sul lato di una grande piazza chiusa da due bei loggiati. La chiesa, anello di congiunzione tra stile gotico e stile rinascimentale, al di là dell’armonia che caratterizza le sue proporzioni e le sue decorazioni ha un paio di particolarità che vale la pena sottolineare.

La prima è il battistero: costruito da Giorgio Orsini si trova “sotto” alla Cattedrale, ma a livello della strada. La Cattedrale è infatti edificata in cima ad un piccolo colle che dal lato sinistro digrada leggermente. In questo avvallamento l’Orsini ricavò il vano per il battistero che così era contemporaneamente accessibile sia dall’interno della chiesa che dall’esterno. Questa condizione era fondamentale, all’epoca, perché il battesimo avveniva in età adulta e non si poteva entrare in chiesa se non battezzati. Inoltre il battistero è un vero capolavoro: le lastre di marmo -decorate- che ne costituiscono il soffitto sono le stesse che fungono da pavimento della soprastante cattedrale e le decorazioni sono quanto di più fine ed etereo si possa immaginare, di stile completamente diverso rispetto alla severità della chiesa.

La seconda particolarità sono le “teste”. All’esterno della Cattedrale, nella parte absidale sono posizionate decine di statue di teste, tutte diverse le une dalle altre, probabilmente rappresentazioni di uomini dell’epoca.

La fortezza di San Nicolò

Oltre alla Cattedrale, l’altro ‘must‘ da visitare a Sebenico è la fortezza.

La fortezza si trova all’imboccatura del fiordo di Sebenico, a guardia del passaggio. Ci sono due modi di arrivare alla fortezza, complementari uno all’altro. Il primo è via mare, dal porticciolo di Sebenico: una barca conduce alla fortezza con una breve ma spettacolare crociera lungo l’imboccatura del fiordo. In questo modo è possibile ammirare il bel panorama dalla cima della fortezza e vederne gli ambienti interni (interessanti ma spogli).

L’altro modo è via terra: si arriva in auto al porticciolo dietro la fortezza e attraverso un breve ma meraviglioso sentiero lungo poche centinaia di metri si arriva sotto alla fortezza. Più che la fortezza in sé questa breve escursione permette di ammirare la baia in cui si trova e di camminare poco sopra il pelo dell’acqua. Se siete costretti a scegliere, vi consigliamo decisamente la seconda opzione, poiché la baia e il sentiero sono davvero spettacolari.


Trova un alloggio nei pressi di Sebenico

Booking.com

Acquista su amazon.it un prodotto correlato a Sebenico

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.